Ussi: inviati a Tokyo già vaccinati

Ussi invita il Governo e le autorità competenti a garantire i vaccini a tutti gli operatori dell’informazione (giornalisti, commentatori, tecnici) accreditati per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo per consentire il lavoro in maniera più sicura possibile pur sapendo che sarà un’Olimpiade con percorsi limitati, una sorta di bolla in cui evitare sovrapposizioni e affollamenti. La vaccinazione nei tempi precedenti la partenza per i Giochi terrebbe in stato di minore tensione gli inviati sul campo ma anche i loro familiari ed abituali compagni di lavoro.

D’intesa con gli organismi di categoria, Ussi vigilerà sulle garanzie sanitarie per i giornalisti sportivi e quanti seguiranno i Giochi a vario titolo per informare sulla più importante manifestazione sportiva in calendario.