L’Ussi risponde a De Laurentiis: “Solito repertorio, offese irricevibili”

“Ci risiamo. Aurelio De Laurentiis dice ciò che pensa degli operatori dell’informazione e lo fa con la solita mancanza di rispetto per la loro dignità e la loro professionalità. Il proprietario del Napoli, che ha imposto ai suoi tesserati un silenzio stampa che è ancora in vigore dopo oltre quattro mesi e che penalizza duramente i tifosi, non si contiene e ci regala l’ennesima perla del suo repertorio, fatto di offese irricevibili e di astruse congetture. Secondo il produttore, i giornalisti dovrebbero “inventare”. O dovrebbero rivolgergli soltanto le domande che vuole lui. E’ chiaro che pensa a un mondo al contrario e ogni volta che accade siamo costretti a sperare che si sia trattato di un momento di disorientamento passeggero.
Il Sindacato Unitario Giornalisti della Campania e l’Ussi Campania – Gruppo ‘Felice Scandone’ esprimono solidarietà ai colleghi della Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, Tuttosport, Sky e a tutti quelli che con puntualità, attenzione e passione lavorano per raccontare ai lettori ciò che avviene intorno al Napoli calcio e che sono costretti, troppo spesso, a registrare anche gli interventi scomposti del suo presidente.

NOTA USSI CAMPANIA