Borsa di studio in memoria di Morosini

La borsa di studio, istituita un anno fa dalla Federcalcio per onorare la memoria di Piermario Morosini, il calciatore scomparso il 14 aprile 2012, sarà consegnata il 31 marzo presso l’Aula Magna di Coverciano. Al concorso hanno partecipato giovani ricercatori con studi, lavori scientifici e progetti di ricerca sulla prevenzione primaria e secondaria della morte improvvisa nello sport. Morosini, centrocampista del Livorno, si accasciò sul terreno di gioco durante la gara del campionato di serie B che vedeva la sua squadra impegnata in trasferta contro il Pescara.

La Commissione Scientifica della Federcalcio, presieduta dal professor Paolo Zeppilli, ha deciso di assegnare la borsa di studio al progetto “Cardiomiopatia aritmogena del ventricolo sinistro: una nuova causa di morte improvvisa dell’atleta in cerca di definizione diagnostica e strategia terapeutica” presentato da Alessandro Zorzi.

La consegna del premio avverrà nell’ambito del convegno scientifico dal titolo “Al … cuore del problema: la prevenzione della morte improvvisa sui campi di calcio” al quale parteciperanno il presidente della Figc Giancarlo Abete, il direttore generale Antonello Valentini e il professor Paolo Zeppilli, responsabile della sezione medica di Coverciano.