Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace – 2021

in occasione della Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace, pubblichiamo l’intervento della Dott.ssa Annapaola Voto, manager delle Universiadi 2019.

Oggi si celebra l’8^ giornata mondiale dello sport per lo sviluppo e la pace, proclamata il 23 agosto 2013 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite e celebrata ogni anno il 6 aprile, la data di apertura dei Giochi Olimpici moderni ad Atene nel 1899

Tale celebrazione è utile a ricordare il grande valore sociale dello sport come strumento di inclusione per diffondere ideali quanto mai importanti in questo momento storico quali la solidarietà, la tolleranza e la pace

Per il secondo anno, la giornata mondiale dello sport per lo sviluppo e la pace, ricorre in un momento ancora travagliato dall’emergenza da Covid-19, una situazione che ha determinato e sta tuttora causando imprevedibili conseguenze in tutti gli ambiti della società contemporanea ed ha colpito in modo particolare il mondo dello sport : molteplici manifestazioni sono state rinviate  tra cui anche la prossima Summer universiade che doveva essere realizzata a Chendu e che e stata spostata al 2022 . Un grande sacrificio imposto non solo agli atleti ma a tutti i giovani e le tante donne e uomini che trovano nello sport un valido antidoto allo stress e un’ ottima medicina per la salute fisica e mentale.

“L’ARU 2019- dichiara il Commissario De Martino- proprio in questo momento di paralisi, grazie alla fiducia accordata dalle istituzioni regionali per il proprio operato, è divenuta un ente strumentale della regione Campania, dedicato esclusivamente allo sport in tutte le sue sfaccettature. Oggi si chiama ARUS, agenzia regionale Universiade per lo Sport nel ricordo del successo conseguito con la più grande manifestazione sportiva internazionale degli ultimi tempi.

Nel solco di quei momenti indelebili, quest’Agenzia, sotto l’egida della Regione e con lo stesso entusiasmo degli anni scorsi che l’hanno vista in prima linea per la realizzazione dell’Olimpiade Universitaria, nel corso della campagna vaccinale che metterà al riparo tutti da questa drammatica calamità sanitaria,  attiverà ogni forma di collaborazione con gli enti locali, le federazioni e le organizzazioni che a vario titolo si occupano  di sport, per mettere in campo una nuova pianificazione e programmazione di eventi ed iniziative aventi una valenza sportiva e finalizzati alla diffusione della pratica sportiva.

Occorre dare nuovo slancio e nuova linfa vitale non solo ai fruitori primari ma anche a tutti quei settori che direttamente o indirettamente sono coinvolti nel mondo dello sport. Questo è il nostro imminente nuovo obiettivo,  perché siamo certi che lo sport resta  uno strumento irrinunciabile non solo per uscire dall’isolamento e dalla sensazione di incertezza generata dal Covid ma anche quale determinante volano di sviluppo e rilancio economico per la Campania.