NOVARA OSPITA IL SEMINARIO “ALLENA IL MODO DI VEDERE LO SPORT”.

TESTIMONIAL L’OLIMPIONICO DI SPADA PAOLO MILANOLI

Giovedì 8 ottobre 2020 la palestra AiCS di Novara ha ospitato il Master Class regionale per Over 64 organizzato da USSI Subalpina, AiCS Novara e delegazione ANSMeS al quale, oltre al presidente dell’USSI Subalpina Federico Calcagno, al delegato dell’AiCS piemontese Renzo Fiammetti e al presidente di Novara Cataldo Tota, ha preso parte Paolo Milanoli, olimpionico di spada a ai Giochi di Sydney 2000, con all’attivo anche due titoli iridati, uno europeo e molti altri successi. Presente pure la sorella Luisa Milanoli, con un lungo passato di sportiva, passata dalla ginnastica artistica alla scherma: disciplina nella quale si è diplomata maestra nazionale.

Dalla nutrita conversazione sulle tematiche sportive, Calcagno ha posto l’attenzione sull’alto numero di donne presenti in sala e sulla sensibile differenza tra la pratica sportiva maschile e quella femminile nel nostro Paese: quest’ultima più bassa. Per il presidente del Gruppo USSI Subalpina “la sfida del futuro è racchiusa nel titolo di questo progetto “Allena il modo di vedere lo sport”: occorre un cambio di prospettiva, un salto culturale che aiuti a considerare l’attività fisica come una declinazione della nostra vita quotidiana”. “Noi giornalisti sportivi – ha continuato Calcagno – vogliamo essere testimoni attivi di questo cambiamento, ce l’ha chiesto anche l’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) nell’informativa sull’attività fisica che considera il ricorso ai mass media per aumentare la consapevolezza sui benefici dell’attività motoria al fine di assicurare la sorveglianza ed il monitoraggio degli interventi per la promozione della stessa attività fisica”.

Questa la sintesi della giornata fatta da Calcagno: “L’USSI ha raccolto questa sfida e ha proposto a Sport e Salute un progetto di informazione sportiva rivolto agli Over 64: è nato così una sorta di giro d’Italia a tappe con l’obiettivo di promuovere un corretto stile di vita, dove le attività motorie rappresentano il valore aggiunto per salvaguardare il benessere fisico e psicologico. Qui da Novara, la seconda tappa, con la collaborazione dell’AiCS locale e la presenza di un grande Ambasciatore dello sport come Paolo Milanoli non poteva partire un messaggio migliore”.