LA SCOMPARSA DI VITO LIVERANI, MAESTRO DI FOTO SPORTIVA

Milano – Lutto nel mondo del fotogiornalismo e dello sport per la morte di uno dei più grandi nomi della fotografia sportiva, Vito Liverani.  Vero maestro per generazioni di fotografi, Vito Liverani si è spento a Milano all’età di 91 anni, lasciando un’immensa eredità nella memoria e nelle immagini di quasi settant’anni di sport.

Nato in una famiglia di modeste condizioni a Modigliana (Forli Cesena), Liverani si trasferisce da bambino nel 1937 a Milano assieme ai genitori e ai sette fratelli. L’incontro con la fotografia avviene quand’ è ancora ragazzino, diventando aiutante nella bottega di un anziano fotografo. La bottega chiude poco tempo dopo, e Vito entra in fabbrica da operaio, ma non smette di lavorare in proprio con macchine e lastre, proponendosi come giovane fotografo ritrattista e per cerimonie.

Lo sport praticato, nel frattempo. Tre anni da pugile, con 36 incontri disputati e un’esperienza che lo porterà direttamente alla fotografia sportiva, passione e lavoro della sua vita. Dai primi anni ’50, tempi d’oro del pugilato, collabora con  la Gazzetta dello Sport, La Notte e altre testate milanese, e nel 1958 fonda, insieme con Walfrido Chiarini, la mitica Fotocronache Olympia, specializzata in avvenimenti sportivi. Da quel momento è una sempre maggiore e ininterrotta crescita professionale. Oltre che nel pugilato Liverani si specializza nel ciclismo, diventando fotografo ufficiale del Giro d’Italia, e la sua agenzia spazia in tutte le più importanti discipline sportive. Hanno fatto epoca numerose sue immagini, dal tremendo pugno di Duilio Loi a Ortiz alla prima foto di Fausto Coppi con la “Dama Bianca”. Per non parlare del leggendario passaggio della bottiglietta d’acqua tra Bartali e Coppi, foto di cui Liverani rivelò più avanti di essere titolare dei diritti d’autore.

Nel 1980, ceduta l’agenzia Olympia a Chiarini, Vito Liverani aveva fondato la Omega Fotocronache, altra importante agenzia di foto sportiva, tuttora in attività, il cui archivio è entrato due anni fa a far parte delle Teche Rai. Nel 2010 Vito Liverani si era ritirato dall’attività.