L’informazione sorgente di democrazia’, il 6 marzo incontro a Padova con Giulietti e don Ciotti

da: fnsi.it

Sarà anche l’occasione per ribadire la vicinanza a Monica Andolfatto, cronista di nera del Gazzettino e segretaria Sgv, minacciata dalla criminalità organizzata per il proprio lavoro. Appuntamento alle 11 nella sala Impastato di Banca Etica, in corso del Popolo 77.
La locandina dell’evento

Con don Luigi Ciotti, Giuseppe Giulietti, Monica Andolfatto per dire no a mafie e malaffare. Un invito che Sindacato giornalisti del Veneto, Fnsi, Articolo 21 e Libera rivolgono a tutti i cittadini onesti per mercoledì 6 marzo alle 11 nella sala Impastato di Banca Etica, in corso del Popolo 77, a Padova.

L’incontro sarà occasione per ribadire la vicinanza di tutte le persone perbene ad Andolfatto, cronista di nera del Gazzettino e segretaria Sgv, minacciata dalla criminalità organizzata per il proprio lavoro di cronaca, come emerso dalle carte dell’inchiesta che, nel Veneto Orientale, ha portato a decine di arresti per infiltrazioni camorristiche.

Un appuntamento che si inserisce nel percorso che, sempre a Padova, culminerà il prossimo 21 marzo nella Giornata nazionale della memoria delle vittime delle mafie, sempre per iniziativa di Libera. Insieme con don Ciotti, presidente nazionale e fondatore dell’associazione, e con il presidente dalla Fnsi Giulietti verrà rilanciato il sostegno all’appello promosso da Corriere del Veneto e Avviso Pubblico per respingere il metodo mafioso nel Nordest e ovunque.