Biathlon, in Coppa del Mondo è subito Grand’Italia

Riparte da Ostersund la IBU World Cup 2019 e la Nazionale azzurra è subito protagonista sulla pista svedese che lo scorso anno ci aveva regalato emozioni forti con il doppio oro azzurro di Wierer e Windisch nella mass start dei Mondiali.

Il primo weekend di gare si conclude col bilancio di due ori: Staffetta Mista e sprint 7.5 km femminile con Dorothea Wierer. La striscia positiva dell’Italia si allunga e adesso sono 21 le tappe di Coppa del Mondo in cui gli atleti italiani sono saliti sul podio.

Abbandonata la divisa verde dello scorso anno, la squadra italiana scende in campo in tuta blu scuro nella gara inaugurale della stagione, la staffetta Single Mixed, con Sanfilippo e Bormolini. I due azzurri concludono all’ottavo posto, un piazzamento modesto ma utile per fare esperienza.

STAFFETTA D’ORO Un paio di ore dopo, l’Italia mette in campo l’artiglieria pesante nella Staffetta Mista con i Fab4 che dominano la gara fin dai primi giri. All’ottimo lancio di Lisa Vittozzi in apertura di staffetta, fanno seguito le frazioni di Dorothea Wierer e Lukas Hofer che permettono a DominikWindisch di partire con un più di un minuto di vantaggio sulla Svezia e soprattutto sulla Norvegia del fortissimo Johannes Bo, dominatore della passata stagione. Nonostante un’ultima frazione arrembante, il norvegese non riesce nell’impresa di rimontare i nostri che conquistano così la prima medaglia d’oro stagionale.

La prima gara individuale dell’anno, la sprint 10 km maschile, è dominata dai fratelli norvegesi Bo mentre i migliori due italiani sono Bormolini (13°) e Hofer (15°). Da segnalare il quinto posto del francese Fourcade, intenzionato a ripetere anche quest’anno i livelli passati per tentare di sconfiggere il dominio norvegese.

D’ORO…THEA – Italia di nuovo alla ribalta nella sprint 7.5 km femminile con Dorothea Wierer. L’atleta altoatesina si presenta ai blocchi di partenza col pettorale giallo di leader della classifica generale, in quanto campionessa uscente. Forse, proprio il fatto di non dover dimostrare niente le ha permesso di non subire la pressione e di lanciarsi alla conquista del primo oro individuale della stagione. Ha controbilanciato l’errore commesso al poligono in piedi con una prestazione notevolissima sugli sci: terzo tempo di corsa dietro alla scatenatissima Roiseland (argento) precedendo tra le altre l’ex fondista Hermann. Una dimostrazione di solidità a tutto tondo che conferma la Wierer tra le favorite di quest’anno, considerata anche la possibilità di giocare in casa al mondiale di Anterserva, paese dove è cresciuta.

LISA POCA MIRAParte col piede sbagliato la stagione di Lisa Vittozzi che la pressione deve averla sentita eccome. Dopo l’estate, veniva indicata come la favorita per la coppa generale, grazie alla giovane età (24 anni) e ai progressi fatti vedere loscorso anno. Cinque errori in tutto al poligono e settantesima posizione finale: gli incubi del finale della passata stagione non sono ancora svaniti.

 

Il calendario della IBU World Cup

04-08 Dicembre 2019 – Ostersund (Svezia)

12-15 Dicembre 2019 – Hochfilzen (Austria)

16-22 Dicembre 2019 – Le Grand Bornand (Francia)

06-12 Gennaio 2019 – Oberhof (Germania)

13-19 Gennaio 2019 – Rupholding (Germania)

20-26 Gennaio 2019 – Pokljuka (Slovenia)

12-23 Febbraio 2019 Mondiali – Antholz/Anterselva (Italia)

02-08 Marzo – Nove Mesto (Repubblica Ceca)

09-15 Marzo 2019 – Kontiolathi (Finlandia)

16-22 Marzo 2019 – Oslo Holmenkollen (Norvegia)

 

(Nella foto Ansa, la staffetta azzurra che ha vinto in Svezia: DominikWindish, Lukas Hofer, Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi)