Final Eight Coppa Italia A2 e B di basket. A Jesi si è svolto il seminario”Vizi e virtù della serie A2″

nella foto di Stefano Bidovec: Matteo Contessa, Gianni Petrucci, Cesare Pancotto, Gabriele Ceccarelli e Stefano Valenti

Sabato 3 marzo 2018, inserito nel programma di eventi collaterali delle Final Eight di Coppa Italia maschile di serie A2 e B, si è svolto a Jesi il seminario riservato ai giornalisti sul tema “Vizi e virtù della serie A2. Il campionato degli italiani raccontato dai protagonisti”. L’incontro, organizzato da Ussi e LNP con la collaborazione dell’Aurora Basket Jesi e inserito nel programma di aggiornamento permanente previsto dall’Ordine dei Giornalisti, ha fatto dialogare e confrontarsi il presidente della Fip Gianni Petrucci, gli allenatori Cesare Pancotto e Gabriele Ceccarelli, il giocatore Luca Campogrande, l’ex giocatore e neo dirigente Andrea Pecile,  e naturalmente i giornalisti presenti, in gran parte inviati dai media a seguire le finali di Coppa, per la restante parte cronisti marchigiani che non si sono fatti sfuggire l’occasione. Moderato dai giornalisti Matteo Contessa, vice presidente del gruppo regionale Ussi del Friuli Venezia Giulia e Stefano Valenti, responsabile dell’Area Comunicazione della Lega Nazionale Pallacanestro, l’appuntamento svolto nell’auditorium dell’hotel Federico II è stato di estremo interesse per i partecipanti. Tanto che le tre ore previste sono state abbondantemente superate fino ad arrivare quasi alle 4 ore di durata effettiva.
Testimonianze, esperienze, proposte, dibattito: è stato trattato tutto quanto potesse fare una fotografia dettagliata del momento attuale della seconda realtà nazionale di basket e soprattutto dare spunti di lavoro per il futuro in prospettiva di rilancio della Nazionale italiana, essendo la A2 il vero campionato che dà spazio ai cestisti italiani e fa da incubatore per i giovani talenti destinati a diventare l’ossatura delle selezioni azzurre. Un incontro che, nonostante alcune defezioni nella platea a causa delle condizioni meteo decisamente avverse nello scorso fine settimana, ha avuto il pieno e manifesto gradimento di tutti i partecipanti e che si è concluso con la consegna ai relatori del gagliardetto dell’Ussi.