FILATELIA – 1938 Mondiali in Francia: per l’Italia è solo un ricordo. Si lavora già per il 2030

  1. Spigolature filateliche a cura dell’USFI (UNIONE STAMPA FILATELICA ITALIANA) http://www.usfi.eu/

MONDIALI 2018: L’ITALIA NON C’É E VIVE DI RICORDI! Questo è del 1938

Esattamente ottant’anni fa si disputò la terza edizione della Coppa del Mondo di calcio – allora Coppa RIMET, in un clima tutt’altro che facile visto che poco più di un anno dopo scoppiò la seconda guerra mondiale. Ad ospitare la competizione fu la Francia che pose in commercio un francobollo da 1,75 f. realizzato da Joe Bridge in cui si apprezza un’azione di attacco con il portiere proteso nella parata. La nazionale italiana guidata ancora da Vittorio Pozzo e campione del mondo in carica, riuscì nuovamente nell’impresa di quattro anni prima confermandosi così la compagine più forte dell’intero continente.

 

GIA’ AL LAVORO PER I MONDIALI 2030!

Lo scorso 13 giugno la Fifa ha assegnato l’organizzazione del Campionato del Mondo 2026 al Canada, Messico e Stati Uniti. Il giorno seguente, l’Uruguay (insieme ad Argentina e Paraguay) ha già lanciato la candidatura per l’edizione del 2030 – in occasione del centenario della prima edizione che si disputò proprio nel Paese sudamericano, con un francobollo da 20 pesos, raccolto in fogli da cinque esemplari e quattro bandelle differenti. Chissà se questo “progetto filatelico” sarà di buon auspicio… non ci resta che augurare a tutti una “Buena suerte!“.