Ast: flashmob davanti alla prefettura con il segretario aggiunto Fnsi Carlo Parisi. Dichiarazione di Nardella

Firenze 12 novembre 2018 – Molti componenti di cdr e fiduciari di redazione hanno garantito la presenza, insieme ai colleghi, al flashmob davanti alla prefettura, organizzato dall’Associazione Stampa Toscana e dal Consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Toscana per domani, 13 novembre, dalle 12 alle 13. Interverrà anche il segretario aggiunto della Fnsi, Carlo Parisi. E si allunga l’elenco dei rappresentanti istituzionali: dal comune di Firenze verranno la vicesindaca, Cristina Giachi, e l’assessore Federico Gianassi.

Il sindaco, Dario Nardella, sarà in missione all’estero, ma ha rilasciato questa dichiarazione sulle affermazioni rilasciate contro i giornalisti dasl vicepremier Luigi Di Maio e da Alessandro Di Battista del M5S:  “Attaccare i mezzi di informazione e il loro ruolo fondamentale nel gioco democratico vuole dire non avere il minimo senso della democrazia. I cittadini hanno bisogno di essere informati e anche quando il mondo dell’informazione critica la politica questa deve avere l’umiltà e il rispetto di accettare qualunque tipo di critica perché se si violano le legge si va in procura altrimenti i politici devono stare al gioco democratico. Se continuiamo così rischiamo di far sprofondare il nostro Paese ai livelli del Medioevo con un padre padrone che decide tutto e mette il bavaglio ai giornalisti”. E ancora: “Trovo queste affermazioni inqualificabili, offensive, sono definizioni che qualificano letteralmente chi le pronuncia. Bisogna avere rispetto per chi fa informazione, soprattutto da parte di chi non ha molta esperienza professionale, perché non ha mai lavorato. Ecco, questi esponenti politici abbiano rispetto per le migliaia di persone che onestamente lavorano in tutte le redazioni del nostro Paese”.