UN ALLENATORE SCEGLIE I GIOCATORI NON I GIORNALISTI. COMUNICATO DEL GLGS (USSI LOMBARDIA)

Milano 14 aprile 2017 – L’ennesimo episodio di come personaggi dello sport interpretano erroneamente e malamente il rapporto con la stampa si è registrato a Zingonia con il rifiuto dell’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, a tenere la rituale conferenza stampa pre-partita per la presenza di un giornalista a lui sgradito. Al di là di ogni altra considerazione, mister Gasperini – così come ogni altro allenatore, di qualunque disciplina sportiva e di qualunque serie – ha il diritto di scegliere  i giocatori della sua squadra da mandare in campo ma non può scegliere i giornalisti che possono o non possono partecipare ad una conferenza stampa. E’ un concetto che dovrebbe essere ben chiaro a tutti, a maggior ragione nella serie A di calcio, e sul quale il GLGS-USSI Lombardia – che si duole per un episodio che rappresenta sicuramente una macchia nella bella stagione sportiva che si vive a Bergamo – richiama ancora una volta l’attenzione degli organi competenti, in particolare FIGC e Lega.

Comunicato GLGS (Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi)-USSI Lombardia