Da Seul il riconfermato presidente AIPS Gianni Merlo: priorità alla lotta al doping e libertà di stampa

 Nella foto: a destra il riconfermato presidente dell’Aips Gianni Merlo e a sinistra il vicepresidente Ussi Gianfranco Coppola che farà parte del Direttivo Europa

La lotta al doping, i diritti per i giornalisti, le condizioni di lavoro nelle grandi manifestazioni ma anche nelle piccole: tanti i temi al centro del congresso dell’AIPS l’associazione Stampa sportiva internazionale svoltosi a Seul e Peyonchang in Corea del sud. La volontà di mostrare la sede dei prossimi giochi olimpici invernali espressa con un’organizzazione perfetta. Il congresso assegnato alla Corea del sud ha visto la rielezione per acclamazione alla presidenza del giornalista Italiano Gianni Merlo per lunghi anni firma della gazzetta dello sport nelle discipline olimpiche e tra i più competenti in materia di politica sportiva. “Oltre 100 i paesi rappresentati abbiamo ascoltato le esigenze e le condizioni di lavoro di ogni continente. I grandi eventi sono stati illustrati da Uefa Fina ed altre federazioni mondiali al cospetto dei nostri delegati. Abbiamo anche dibattuto con vigore del doping e della libertà di stampa che coinvolge pesantemente anche lo sport in paesi lontani ma anche vicini”. Il giornalismo sportivo si conferma specialistico ma anche di denuncia, e i forum organizzati hanno evidenziato la voglia di verità come le grandi inchieste sugli scandali che hanno coinvolto la FIFA al mondiale brasiliano o i casi doping un Russia testimoniano. L’USSI unione  Stampa sportiva italiana ha festeggiato i suoi settant’anni donando il piatto celebrativo ad Heez-Don il presidente dell’unione Stampa sportiva coreana della Corea del sud. A Peyongchang sorgerà anche casa Italia. Sara’ nei pressi del golf club e si farà preferire per le eccellenze agroalimentari e della moda italiana. ai giochi invernali parteciperanno i migliori atleti nelle varie specialità e certamente troveranno condizioni ideali dal punto di vista organizzativo.