LA “NOTTE DELLE STELLE” A CAMPIONE, PREMIATI SPORTIVI E FOTOGRAFI

nelle foto: quella che ha vinto e un momento della serata
CAMPIONE D’ITALIA 10 OTTOBRE 2017 – Festa dello sport e della foto di sport ieri sera a Campione d’Italia, dove nel Salone delle Feste del Casinò si è svolta la tradizionale “Notte delle Stelle” organizzata dal Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi –  GLGS-USSI Lombardia – in collaborazione con il Casinò di Campione.  Tra i protagonisti della serata il tecnico del Milan Vincenzo, Montella, le ragazze della Nazionale campione del mondo di pallavolo Under 18, la pluripremiata ciclista Elisa Longo Borghini, e gli autori delle immagini che hanno ottenuto premi e menzioni a conclusione del concorso fotografico “Momenti di Sport”.
   Molte le foto di particolare effetto e suggestione tra quelle inviate al concorso (un centinaio) da iscritti all’Albo dei Giornalisti. Una selezione delle migliori  è stata come sempre messa in esposizione presso il Salone delle Feste.
La serata, anche quest’anno condotta dal giornalista Mino Taveri, è stata aperta dai saluti del presidente del GLGS-USSI Lombardia, Gabriele Tacchini, e del sindaco di Campione d’Italia, Roberto Salmoiraghi, che ha ricordato le molte iniziative con cui il Casinò ha sempre mostrato la sua vicinanza al mondo dello sport.
Vincenzo Montella, il più atteso fra gli ospiti, è stato preceduto sul palco dalle vulcaniche Sara Fahr e Terry Enweonwu, “stangone” sedicenni liceali, premiate col loro team manager Alessio Trombetta in rappresentanza di tutta la fenomenale squadra Under 18 che in agosto ha trionfato ai Mondiali di pallavolo in Argentina (8 vittorie su 8 gare), bissando il successo del 2015. Italianissime di origine tedesca la prima e nigeriana la seconda,  hanno raccolto applausi e simpatia prima di un rapido ritorno a Milano per non saltare l’indomani la giornata di scuola.
Sul palco, confronto  di ruoli e di emozioni fra il passato di grande giocatore e il presente di allenatore per Vincenzo Montella.  Prima del palco, le interviste-lampo con inevitabili domande sul prossimo derby. Il tecnico rossonero non si è sbilanciato sulla formazione ma è stato categorico sull’obiettivo: “Il derby per noi è fondamentale. Vogliamo e dobbiamo vincere”. “Mi aspetto di vedere la stessa bella prestazione che abbiamo messo in campo contro la Roma, con un po’ più di sana cattiveria negli ultimi 20 metri e naturalmente un risultato diverso”.
La passerella degli sportivi premiati è proseguita con il giovane atleta Vladimir Aceti, già “più che una promessa”, campione europeo junior dei 400 metri. Poi la “coppia dei sogni”, Arjola Dedaj ed Emanuele Marino, uniti nella vita e nello sport: lei, non vedente, oro nel salto in lungo ai Mondiali Paralimpici di Londra 2017, e prima ancora bravissima e bellissima  ballerina; lui, con problemi di deambulazione, argento nella staffetta 4×100.  Arjola non ha dubbi su ciò che le dà ogni giorno la forza di lottare, vincere e continuare: “L’amore. L’amore prima di tutto”.
Non manca mai un campione del ciclismo nella “Notte delle Stelle”, e quest’anno è toccato a una campionessa, Elisa Longo Borghini, la migliore italiana in attività sulle due ruote. Lo sport  nel sangue (la madre è ex sciatrice fondista, il fratello ciclista professionista),  ricca di successi, Elisa ha raccontato con quanto impegno e allenamento quotidiano si prepara ad affrontare le gare.
Ivan Capelli, ex pilota di F1 (ultimo italiano alla guida di una Ferrari), telecronista e commentatore e attuale presidente dell’Automobile Club di Milano, non ha nascosto la sua emozione nel rivedersi in pista nei filmati che hanno preceduto la sua premiazione e nel ricordare Ayrton Senna, ” rivale e faro per tutti noi piloti di quegli anni”.
Infine, tra gli sportivi, un campione  delle arti marziali: Matteo Marconcini, judoka carabiniere di Arezzo, che ai Mondiali di Budapest ha conquistato quest’anno la medaglia d’argento dopo aver mancato per un soffio il bronzo a Rio 2016.
Ma il “bello” della serata è stato anche nelle immagini vincitrici del concorso “Momenti di Sport”  proiettate sul grande schermo. Tutte da ammirare “Shadows in the pool” di Andrea Staccioli, primo premio, che ha colto un movimento di particolare effetto della squadra giapponese di nuoto sincronizzato ai Mondiali di Budapest;  “Chinese Superhero” di Giorgio Perottino (secondo premio),  quasi un ritratto impressionista del campione mondiale di nuoto Sun Yang; “Maratona fra i grattacieli”, di Giancarlo Colombo (terzo premio), scattata in notturna con i corridori  sullo sfondo dei palazzi svettanti di Dubay. La menzione speciale è andata ai fotografi Luca Bettini, Roberto Bettini  e Dino Merio.
Sono intervenuti sul palco tra gli altri, a premiare sportivi e fotografi, il presidente del CONI Lombardo, Oreste Perri, il vicepresidente vicario dell’ USSI, Riccardo Signori, il presidente della conferenza dei presidenti regionali USSI, Franco Morabito, i  vicepresidenti del GLGS-USSI Lombardia Pier Augusto Stagi, Franco Ordine e Giulio Mola.  Per Campione d’Italia, oltre al sindaco Salmoiraghi,  il vicesindaco Alfio Balsamo, l’Amministratore Unico del Casinò, Marco Ambrosini,
e il presidente dell’Azienda Turistica Pier Gallivanoni.