Addio a Paolo Rabajoli

Il giornalismo ligure, non solo quello sportivo, piange la scomparsa di Paolo Rabajoli, per 40 anni firma dell’edizione spezzina del Secolo XIX. Il “Raba”, così era noto tra gli addetti ai lavori, avrebbe compiuto il suo 66° compleanno nel prossimo mese di agosto. Un grande amore per lo sport, un mondo privo di segreti per lui, e per la sua professione. Ha seguito in primis lo Spezia Calcio ma ha dato voce a tantissime discipline, soprattutto le meno conosciute, all’interno delle sue pagine. Tra i suoi  più grandi amici, figurava Beppe De Capua, già dirigente Coni, CT e DT della Nazionale di Canottaggio che, di rientro alla Spezia dalle trasferte remiere e  più recentemente dai suoi impegni con le squadre cinesi, turche, irlandesi, cubane e polacche, non mancava mai di chiamarlo per trascorrere anche intere giornate assieme.

Paolo Rabajoli era consigliere del Gruppo Ligure Giornalisti Sportivi e da oltre 20 anni delegato Ussi di Spezia. Recentemente, la notizia dell’assegnazione del Premio Nazionale Panathlon Ussi lo aveva particolarmente inorgoglito, lo  storico socio del Panathlon Spezia.