Ussi Umbria vince ai rigori “Un calcio alla solidarietà”

La selezione dell’Ussi Umbria si aggiudica la prima edizione del trofeo “Un calcio alla solidarietà” superando per 6-4 dopo i calci di rigore (2-2 i tempi regolamentari) la selezione “Marsciano al seguito del Perugia”, composta da tifosi del Perugia dell’area del Mediotevere. Un successo importante, maturato nonostante gli infortuni di entrambi i top player, Mauro Basilico e Moreno Zebi, costretti entrambi ad uscire nel primo tempo. Due doppiette hanno caratterizzato il match, quelle di Luca Corradi per i locali e di Simone Proietti per i giornalisti umbri, che poi si impongono ai rigori: 4 su 4 per la selezione del ct Pisinicca, solo due reti per i locali con l’Ussi che dunque alza il trofeo.
A dare il calcio d’inizio al Parco Ammeto è stato il sindaco di Marsciano Alfio Todini, che ha ricordato come questa è solo la prima edizione di un trofeo che si ripeterà ogni anno. La partita, organizzata per raccogliere fondi da destinare all’Unicef a sostegno dei progetti che la onlus sta promuovendo per l’infanzia e per celebrarne i 70 anni, è iniziata con le due formazioni che sono entrate in campo e si sono seduti a terra, esponendo il cartello con la scritta “Tutti giù per terra”. Si tratta di un messaggio che sta caratterizzando la campagna Bambini in pericolo, che l’Unicef promuove a livello internazionale. Ussi e Marsciano al seguito del Perugia hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione delle comunità nei confronti dei tanti pericoli che corrono i bambini, anche nei nostri Paesi più sviluppati, dalla violenza all’esclusione sociale alla privazione di diritti fondamentali quali, ad esempio, lo studio.