L’azzurro Barillà premiato da Ussi Calabria

Il presidente dell’Ussi Calabria, Franco Pellicanò, in occasione di una cerimonia svoltasi presso la sede del Coni regionale, ha consegnato un artistico trofeo all’atleta azzurro Nino Barillà, pluricampione di Tiro a Volo nella specialità del “Double Trap”. Il 28enne ingegnere reggino, dopo avere conquistato il titolo individuale di vice-campione del mondo e l’oro a squadre a Granada, si è guadagnato con largo anticipo la “card” per partecipare alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Tra l’altro, nella classifica dell’International Shooting Sport Federation, il tiratore calabrese risulta il primo atleta italiano in assoluto, una posizione davvero prestigiosa se si considerano gli innumerevoli campioni che il Tiro a Volo italiano può vantare nella disciplina olimpica. La motivazione del riconoscimento recita: “A Nino Barillà, che ha tagliato traguardi prestigiosi e non solo nel Tiro a volo, con l’auspicio che la sua costante applicazione trovi culmine nel successo olimpico, I suoi memorabili trionfi sono già patrimonio della Calabria intera che lo accompagnerà trepidante nell’impegnativa prova di Rio de Janeiro 2016”.

Un ulteriore trofeo è stato consegnato, sempre a Nino Barillà, da parte del presidente del Coni Calabria, Maurizio Condipodero, a conferma della notevole attenzione che Ussi e Coni nutrono nei riguardi dei giovani atleti calabresi che riescono a conseguire prestigiosi  e storici risultati in campo internazionale e nazionale.