Ussi Calabria premia Ruben Marvice

Nella palestra del gruppo sportivo “Vigili del Fuoco” si è svolta la cerimonia di premiazione dell’atleta Ruben Marvice, neo campione d’Italia di lotta greco romana nella categoria dei 59 chilogrammi. Il 20enne reggino, alle recenti finali nazionali svoltesi al “PalaRuffini” di Torino, pur appartenendo alla classe junior, è stato capace di imporsi di fronte ad un avversario che da senior era, già, salito più volte sul gradino più alto del podio. Ruben Marvice che, tra l’altro, è un brillante studente iscritto presso la facoltà di scienze motorie di Messina, è stato più volte convocato nella nazionale italiana conseguendo prestigiose vittorie persino in campo internazionale, oltre ad avere conquistato ben sei titoli italiani in tutte le classi giovanili.. Il presidente dell’Ussi Calabria, Franco Pellicanò, ha evidenziato che quello che è stato conseguito dal neo campione tricolore “è un successo raggiunto con caparbietà e lavoro costante, a riprova che i traguardi più importanti della vita sono frutto di quotidiano impegno, di rinunce, prove che forgiano non solo il fisico, ma tratteggiano positivamente la personalità dell’individuo” Alla cerimonia seguita da tutti gli atleti del glorioso gruppo sportivo reggino, hanno presenziato il presidente del Coni Calabria, avv. Maurizio Condipodero e il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, dottor ing. Gino Novello, i quali nei loro interventi hanno avuto espressione di vivo compiacimento per il memorabile risultati fatto registrare da Ruben Marvice. Anche il Coni Calabria ha consegnato un’artistica targa al giovane e promettente atleta azzurro. Sempre nel corso della stessa cerimonia al direttore tecnico del gruppo, Mimmo Spanò, è stata consegnata la stella d’argento al merito sportivo, una benemerenza assegnatagli dal Coni centrale, per il suo lungo e brillante impegno portato avanti a favore della crescita dei ragazzi.